Al MUBA si cresce a colori: percorsi anche per insegnanti ed educatori CategoriesLaboratori creativi

Al MUBA si cresce a colori: percorsi anche per insegnanti ed educatori

Con l’inizio del nuovo anno scolastico ritornano le attività di formazione targate MUBA! In occasione della mostra-gioco “Colore. Giocare con la luce alla scoperta del colore”, realizzata al MUBA di Milano fino al 29 giugno 2018 e dedicata ai bambini dai 2 ai 6 anni, è previsto infatti anche un ciclo di incontri per docenti ed educatori sul tema del colore.

Scoprite tutti i dettagli con Diario Creativo!

Una serie di appuntamenti da non perdere

Dare la possibilità a docenti ed educatori di avere un primo approccio con il linguaggio del colore e di scoprirne le curiosità anche attraverso una serie di esercizi pratici riproducibili a scuola: è questo l’obiettivo dei nuovi workshop interattivi realizzati a ottobre e novembre a cura di Francesca Valan, Colour Designer di fama internazionale e co-curatrice della mostra-gioco “Colore”.

Questi i prossimi appuntamenti a cui è possibile partecipare:           

  • 6 novembre 2017: “Armonie cromatiche. Anche i colori hanno le loro regole.”                  
  • 13 novembre 2017: “Contrasti simultanei e successivi. Anche i colori possono ingannare.”                  

I percorsi si terranno dalle 16.00 alle 19.00 e sono rivolti a insegnanti, educatori e studenti universitari.

Costo: € 50,00 a persona per singolo momento

Per info e prenotazione: tel. 02 43980402 o info@muba.it o sul sito del MUBA.

La mostra per i bambini: un viaggio alla scoperta del linguaggio del colore

Lo sapevate che in un bambino il riconoscimento dei colori costituisce l’ultima fase di sviluppo visivo, attorno ai 3 anni di vita? Prima la sua attenzione è catturata dalle forme. Questo significa che la capacità di utilizzare propriamente i colori non è un dono di natura, ma frutto di una corretta educazione. Come la musica, il colore ha infatti delle precise regole armoniche, ed è importante imparare a scoprirle fin dall’età prescolare. Inoltre, capire il linguaggio del colore insegna a guardare, offrendo quindi nuove chiavi di lettura della realtà.

Quattro sezioni interattive per giocare con i colori

La mostra-gioco si articola su quattro diverse installazioni, realizzate con il contributo di alcuni celebri artisti: dal fotografo Massimiliano Tappari ai creativi Mao Fusina e il duo Carnovsky, fino all’illustratrice Nina Cuneo.

Ciascuna installazione è dedicata a  un particolare aspetto del colore e della luce, con l’obiettivo, attraverso l’esperienza e il gioco, di scoprire e sperimentare i fenomeni scientifici che regolano questo particolare rapporto.

  • “Luce comanda color” è la prima installazione, dedicata alle diverse percezioni del colore: dodici grandi cilindri sospesi realizzati in tessuto, dove i bambini potranno sperimentare la relazione tra colore e luce.
  • “Esci dall’ombra” è il titolo della seconda tappa del percorso. Una grande scatola dove i piccoli avranno la possibilità di giocare con fasci di luci colorate, osservando e interagendo con la propria ombra colorata sulle pareti.
  •  “Che occhio!” è invece la terza installazione, dedicata a far capire come la nostra percezione del colore sia diversa da quella di altri animali. I bambini giocheranno a vedere la realtà con gli occhi di un pesce, di un cavallo, di un gatto e di tanti altri animali, scoprendo come uno stesso paesaggio possa essere percepito con colori molto diversi.
  • “Dove ti nascondi?” è infine l’ultimo momento della mostra, dedicato al concetto di “mimesi”: un’originale versione del tradizionale gioco “nascondino” all’interno di una seconda grande scatola sospesa e decorata con un paesaggio surreale e fantastico, che prende vita e cambia in base alla luce colorata utilizzata per illuminarla.

GIOTTO Colore ufficiale della mostra gioco Colore

Già presente al MUBA con GIOTTO Colore Ufficiale del centro permanente Remida e i DidòLab, FILA è al fianco anche di questo nuovo evento dedicato ai più piccoli con GIOTTO, Colore ufficiale della mostra gioco. Sostenere in modo concreto lo sviluppo creativo dei bambini è infatti una priorità per l’Azienda, ma anche un modo originale per avvicinare sempre più i genitori ai loro figli in uno spazio prestigioso come il MUBA, dove il gioco si fonde con la bellezza.

I biglietti sono acquistabili online

La mostra gioco sarà aperta fino al 29 giugno 2018 ed è riservata ai bambini ai 2 a 6 anni, insieme ai loro genitori. Le visite durano circa 75 minuti ed è necessario prenotare. Potete visualizzare le disponibilità e acquistare i biglietti direttamente sul sito del MUBA.

Scorrete la photogallery per vedere in anteprima alcuni momenti della mostra gioco: