Firenze si tinge di verde e nero, con le Piccole Storie di Colori CategoriesLaboratori creativi

Firenze si tinge di verde e nero, con le Piccole Storie di Colori

Si conclude con il Verde e il Nero “Piccole Storie di colori”, la collana di volumi sull’arte dedicata ai bambini e ispirata agli omonimi laboratori proposti a Firenze da Mus.e con il sostegno di GIOTTO. Per celebrare l’evento, sabato 7 aprile verranno proposti due nuovi laboratori a Palazzo Vecchio: Diario Creativo vi rivela tutti i dettagli.

Due colori, due nuovi volumi

verde-(1)-1Dopo un percorso lungo tre anni e il grande successo ottenuto dai laboratori per bambini, giunge a conclusione il percorso editoriale delle “Piccole storie di colori”. Sono stati infatti pubblicati “Verde” e “Nero”, gli ultimi volumi che mancavano per completare la collana iniziata con Rosso, Bianco, Giallo e Blu, composta in tutto da sei libri rivolti ai bambini e ai ragazzi, per aiutarli a scoprire le storie che i colori possono raccontare.

Si tratta di un progetto nato da una lunga esperienza sul campo e dall’incontro di tre importanti soggetti attivi nella promozione dell’arte fra i più giovani (ma non solo): per questa avventura editoriale all’ormai consolidata collaborazione tra l’Associazione Mus.e e GIOTTO, Colore Ufficiale delle attività educational, delle iniziative e dei progetti speciali – oltre che marchio icona di FILA – si è infatti unita anche la Casa Editrice Topipittori, specializzata in opere per ragazzi.

nero-29-01-1Il risultato è una vera e propria proposta formativa che può essere utilizzata da genitori, insegnanti, educatori come strumento didattico per coinvolgere i più piccoli e stimolarli a tracciare un’ideale storia dei colori e del loro intreccio con la storia dell’arte.

Ecco quindi per esempio che il Nero può rivelare, attraverso i testi Valentina Zucchi e le sapienti illustrazioni di Francesca Zoboli, forme e significati profondi: a partire dai primi carboni utilizzati nelle caverne lasciando una traccia di sé per arrivare alle magie dell’incisione, della stampa e della fotografia. Ma anche il Verde potrà stupire e ammaliare, grazie alle immagini create da Angela Leon e alle parole sempre di Valentina Zucchi, conducendo in un affascinante viaggio attraverso giardini, giungle tropicali, boschi di fate e addirittura mostri e draghi firmati dai più grandi artisti di ogni tempo.

Scorrete la gallery per ammirare in anteprima alcune immagini tratte dai due nuovi volumi, oltre che da quelli già pubblicati:

 

I laboratori del 7 aprile

I laboratori delle “Piccole Storie di Colori” ripartiranno il 7 aprile proprio con due appuntamenti dedicati alle due nuove pubblicazioni in cui i bambini, accompagnati dalle loro famiglie, potranno scoprire la storia di questi due straordinari colori nella storia, nell’arte e nelle sale di Palazzo Vecchio!

Nero

Quando: sabato 7 aprile ore 10 e ore 11.30
Per chi: per famiglie con bambini 4/7 anni

Dove: a Palazzo Vecchio

Esiste un colore Nero cattivo, quello associato alla morte e al buio; ma esiste anche un Nero più pregevole, quello dei giudici, degli arbitri e dei monaci. Nel Cinquecento poi il Nero, difficilmente ottenibile in tintura e quindi molto costoso, diventa il colore dell’eleganza, sfoggiato dalle persone di alto rango. Il Nero ha dunque tante anime e tante ombre. E proprio all’ombra scura è legata l’origine mitica della pittura. Dal nero vite al nero fumo, dal nero avorio al nero inchiostro, l’attività si muove alla scoperta delle numerose declinazioni del colore nella storia e nell’arte, attraverso narrazioni, esperienze tattili e giochi d’ombra condotti attraverso le sale di Palazzo Vecchio.

Verde

Quando: sabato 7 aprile ore 15 e ore 16.30
Per chi: per famiglie con bambini 4/7 anni

Dove: a Palazzo Vecchio

Il Verde è il colore dell’erba, delle chiome degli alberi, del muschio che cresce sui sassi… è il colore della natura. Nel mondo dell’arte antica, il Verde era un colore capriccioso: non era difficile da ottenere – poteva essere ricavato da foglie, radici, fiori e persino dal rame – ma risultava poco durevole: aderiva difficilmente ai tessuti, spariva dai dipinti e persino nelle fotografie di qualche decennio fa era il primo a scolorire. Ecco perché il Verde si è guadagnato la fama di colore dell’instabilità. L’attività prevede un’introduzione sull’importanza del Verde e della natura per la famiglia Medici, seguita da un percorso lungo i diversi ambienti di Palazzo Vecchio dove saranno i bambini stessi a diventare alberi, cespugli e animali per dare vita a un fantastico giardino animato.

Per info sui costi e prenotazioni: http://musefirenze.it/.

L’intero ciclo delle “Piccole Storie di Colori”: un viaggio nell’arte e nella fantasia

I bambini possono amare l’arte, basta raccontargliela nel modo giusto: partono da questo semplice concetto le “Piccole Storie di Colori”, i 6 laboratori proposti da Mus.e che portano i piccoli visitatori alla scoperta dei tesori contenuti nei Musei Civici Fiorentini.

Rosso, giallo, blu, bianco, verde e nero: ogni appuntamento è dedicato a un colore, per avvicinare i bambini all’arte con aneddoti e storie curiose. Per esempio, lo sapete che per fare l’ocra i pittori utilizzavano un particolare tipo di terra? O che a Palazzo Vecchio è presente un magnifico teatrino decorato con l’oro? Inoltre, grazie ai materiali della linea Giotto, i piccoli artisti si possono cimentare nella creazione di vere e proprie opere d’arte, divertendosi a realizzare originali installazioni di grande impatto.

Qui potete vedere i video di presentazione di ciascun laboratorio. E continuate a seguire Diario Creativo per scoprire le prossime date.