Un’estate tutta da giocare CategoriesEducazione creativa

Un’estate tutta da giocare

Estate, tempo di vacanze, di  giornate trascorse all’aria aperta, di sport e divertimento con gli amici. Ma per i vostri bambini e i vostri allievi le vacanze costituiscono soprattutto il tempo da dedicare al gioco.

PERCHÉ GIOCANDO CI SI RILASSA, CI SI DIVERTE E SI IMPARA. IL GIOCO È INFATTI FONDAMENTALE NEL PERCORSO DI CRESCITA DEI PIÙ GIOVANI E NELLA DEFINIZIONE DEI PROPRI INTERESSI.

Alcune attività, in particolare, permettono di proseguire in modo ludico e divertente l’esperienza didattica svolta in classe durante l’anno, anche lontano dai banchi di scuola: siete curiosi di saperne di più? Scoprite le idee che Diario Creativo ha selezionato per voi!

L’ora di italiano: un gioco per sviluppare le capacità linguistiche

Costruiamo una storia?

– Coinvolgete i bambini nella creazione di una storia, utilizzando semplici carte che potrete realizzare insieme disegnando simboli: se per un re basta la corona, come rappresentare un cuoco? Con un cucchiaio? E una strega?
– Una volta realizzate le carte, ne pescherete una turno e inventerete un pezzettino di storia partendo dal soggetto rappresentato.

• L’ora di musica: un gioco per ampliare le conoscenze musicali

 Tutti i colori della musica

– Coinvolgete i ragazzi in un gioco/laboratorio divertente: sulla scia del famoso gioco “nomi, cose, città…” per ciascun colore dovranno trovare nella musica il maggior numero possibile di riferimenti ai colori e provare a replicare il ritmo di questi brani con strumenti improvvisati come un cucchiaio, la scatola dei biscotti, etc…
– Qualche esempio, per incominciare: per il colore blu “Rapsodia in blu” di Gershwin, la canzone “Azzurro” di Celentano, “Nel blu dipinto di blu” di Modugno.
– Dopo questo gioco i bambini potranno riflettere su quanto il colore sia dentro la musica e, se sono grandicelli, fare piccole ricerche sull’origine e il significato di questi nomi.

• L’ora di storia: un gioco per riflettere sul concetto di tempo e passato

Mamma, papà a cosa giocavate?

– Raccontate ai bambini quali giochi facevate alla loro età e invitateli a intervistare altri adulti per scoprire i “giochi di una volta”.
– Poi insieme potrete divertirvi a riprodurli (per esempio, costruire la cerbottana, oppure con i bastoni degli spiedini costruire gli shangai, o provare a giocare al gioco della campana).

• L’ora di educazione artistica: un gioco per esprimere la creatività e imparare a plasmare la pasta modellabile

La scimmietta appendi tutto

Scoprite in questo video come realizzare una simpatica decorazione da appendere in casa, per raccogliere i ricordi delle vacanze:

 

Naturalmente sono tanti gli spunti che potrete utilizzare per coinvolgere e far divertire i vostri ragazzi: restate con Diario Creativo anche nelle prossime settimane, per trovare altre nuove idee per rendere speciali le vostre vacanze!